The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

26 febbraio 2011

Carlotta Susca recensisce “1975” per Puglialibre

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 22:26

La recensione

25 febbraio 2011

Michele Lupo recensisce “1975” per Lankelot

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 22:10

La recensione

24 febbraio 2011

Vai su qualche sito porno e ti arrivano proposte importanti… bella la tecnologia!

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 00:26

foto_1298452894

Ciao,

Spero che tu stia bene e
sono di buon umore, ho 29, non
sono mai stato merried e non hanno figli,
ma ci tengo a trovare il mio vero amore
ed essere felice con il mio unico e solo,
penso che questo sia molto importante
per ogni donna. Sono molto
sul serio la ricerca di questi uomini e faro di tutto per renderlo felice. Beh, gia pensa
che io sono il migliore owmn
in questo mondo, no, ma ho davvero sinser e voglio essere felice con il mio miele
bella, condividono ogni cosa
nella mia vita con lui e di essere il migliore amico per lui. Il mio indirizzo email e: zaychenok29@yahoo.com quindi se avete qualche minuto libero, mi sarebbe
felice di conoscerti meglio e vedere cosa
portera,

bye bye e prendersi cura
Svetlana Mathews

15 febbraio 2011

Spighe #2

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 11:33

lineaverde

ovvio che siamo tristi. la tristezza è un passaggio, come la vita. la vita è come la tristezza. triste è la vita di chi è triste. guardavo un tramonto in televisione ed era vero. chi sa domani cosa farà? domani. oggi forse, ma domani no.è sintomatico l’ospedale. l’infermiera florence stilla il sangue. tremano i tamburi dalla savana. florence è un pachiderma gelée. doc a tutte le ante. a tutte le ante della polizia. ramanzinen. cazzi und maxxi. una vecchia va farsi tirare il sangue. la figlia, vecchia anche lei. mi chiede cos’ho. linfa vitale. all’arto. gioca, gioca joué con le parole dai primi anni 80! ho scattato una foto a lampedusa dal monitor. al computer ho scattato la foto a un’ammucchiata terrificante, sul letto c’erano una ventina di persone. tremendo l’occhio sverige di marina lothar. malloy, malloreddus, malone muove. il gioco di fabello se non è litigarello. rubens buriani era una controfigura stile remi julienne di benetti. mi han detto che benetti è gay. me l’ha detto uno che secondo lui sono quasi tutti gay. non l’ho mai visto con la fidanzata, che pare abbia da cinque o sei anni. se gli chiedo qualcosa scantona. ma la fidanzata esiste? sono tutti gay, per lui. o gau. come gaucci. gaucci l’uomo delabré. fini è fine a tortellini mini, come i ritz saiwa menta. fini conigli a pegli, con le olive nere, marziali, almirantiane. starace, storace, scatarrace, liberace. libera nos a bonusmalus, foppa il pedretti!, stappa la croda!, mungi la vacca e espugna la sbroda! ah la skoda, la vecchia in plastica! non ora, jetzt jeti, semisuv a succhia sbulloni sbenz. ma volks sul wagen. tristezza per favore bonjour. e va via. ma niente. niente per niente non si fa niente, se io sono leno tu sei diffidente. remigi memo al remo della barca da como a milano, come da lodi a milano sapessi com’è treno, mi-rm 90 euro/i solo andata eurostar frecciarossa. altrimenti espresso mi-na, ovvero treno della morte. stikazziemezzi. io sono un auvulvico.

[FK – Lineaverde.]

6 febbraio 2011

Spighe #1

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 01:24

casa o cassa

la finlandia è un deserto. la vita un duracell fino a un certo punto.la grecia è un insieme di filosofia dei colonnelli, che magari vogliamo. la destra italiana è la sinistra del diavolo. la sinistra è la destra di un monco, professione reporter. sono bellissimo, sono un sex symbol in uganda, negli zoo di berlino, tutti, tra gli scimpanzè. le donne antipatiche e gli uomini odiosi. le balie senza ovaie. il passato di verdura, scordiamocelo, siamo di napoli, milionaria. il calcio è uno sport per scommettitori, è l’ippica degli umani, i cavalli a due zampe. sorrentino è antipatico, garrone è simpatico, pupi avati è triste e gianluigi rondi sta per superare l’età di tutankamen, ovviamente da morto e imbalsamato. sta per uscire il mio ennesimo libro, sul calcio. ditelo con i fiori. ditelo con le mani. ditelo con la mail. se magari vi avanzano due minuti ditelo a parole. ogni volta che un uomo tira una sberla a una donna vorrebbe darla contemporaneamente a se stesso, ma come fare? storace è il leader della destra estrema. starace era il fesso del regime mussoliniano. cambia una vocale ma la personalità è la stessa. chiamparino appoggia marchionne. torino capitale del gianduia, come sempre. milano è da bere. solo nei bar. gli happy hours sono una cerimonia funebre a 6 o 7 euro, più economici della impresa funebre san siro. quando lessi Le foglie di san siro di alberto vigevani avevo 35 anni e non avevo ancora scritto una cosa seria. anche adesso, ma solo perchè nulla è serio.

[Immagine: FK – Casa o cassa.]

Powered by WordPress