The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

29 dicembre 2010

Salvatore Piombino recensisce Un viaggio con Francis Bacon su Cultura Avantpop

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 23:13

25767_112587238752137_112431622101032_290440_384440_n

la recensione

27 dicembre 2010

Iniziali

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 12:05

molde-fk

Hai le stesse iniziali di chi mi colpì
e si ferì nel taglio, e sangue sfece
in noi, un lungo rosario di pena.
Stesse iniziali, e le stesse lettere,
come in certe parole sulla lapide.
E tu pari ben altro, davvero molto
diversa, che sembri un pozzo dolce
di lacrime; e lei invece era rabbia.
Ma è nel rinunciare il mio fiato.

23 dicembre 2010

Codice 127ghp25

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 19:40

mooooney

127ghp25

era un codice bancario, londonderry, nel fischiare inesatto delle bombe.

no, solo per dire che la banca è africana, è boliviana mentre il Che spara

e poi muore, è vietnamita mentre gli americani lanciano Corn Flakes

mortali. E’ tutto banca. BANCA. dinero santo. responsabile e subisce

inflazioni senza problemi evidenti. Banca mia banca mia godevole

troia banca, ti amo perchè sei sadica e io masochista così mi giri il culo

verso occidente, ecco, sai, l’amore è una strana combinazione di vita

e morte. traballante. sincera. cosmica nel farsi prodotto interno, (lordo.) (more…)

22 dicembre 2010

Valentino G. Colapinto intervista FK per Liberidiscrivere

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 12:56

Copertina copia

L’intervista

20 dicembre 2010

La rivoluzione

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 11:49

viva-la-evolucion.gif

Dedicato a non so chi, nè come.
Perchè in quest’amarezza vola
l’aereo del ritorno, montagne
annerite dal carbone, sei in fine
all’ospedale. E ridi con tutti.
Domani non rivedrai nessuno. (more…)

19 dicembre 2010

La grande macchia.

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 00:29

coming home # 5

Ma tu sei un sogno. In questa sera così dura – uguale a troppe altre, come quand’ero ragazzo e vedevo davanti a me il pieno nulla – tu sei lontana e vicina, sei una bella consolazione.

O no. Ricambio il bacio, l’abbraccio, forse il niente di unico sussurro. Come su un tetto pieno di antenne, corro rischiando la vita (quella che tale mi pare) per raggiungere il tuo abito da sposa, che hai indossato con tanti anni di anticipo. Lui è là, contro un albero lontano, vestito da sposo, che fuma una sigaretta, le gambe incrociate; che aspetta il suo momento.

Ti farà sua, tra tanti anni, quando io sarò sul letto di morte, un buco senza fine, un tunnel della vita, il corpo come una grande macchia di sporco sul pavimento.

[Immagine: FK – Coming home #5]

16 dicembre 2010

Da 24 h [dalle 2.30 alle 7.00.]

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 15:27

25767_112587238752137_112431622101032_290440_384440_n

Poi da questa massa di nulla
che fa male, s’instaura attesa
e volo. Come da scale leggere
scendi con infermieri e medico.
Nell’ambulanza le prime cure,
e tuo fratello che ti scorge
bianco in faccia e pensa
che ce la fai al 50%, se va bene. (more…)

14 dicembre 2010

Le lettera sul letto

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 23:14

findus lights

Non poggiata, forse tra le mani.
Disteso, leggendo te e penso
al tuo viso, al tuo viso, viso, sì.
Ti leggo e la lettera è solo carne,
la tua, che davanti alle mie mani
ghermiscono. Sono stanco, sì,
oggi lo sono molto, e tu cara mi
accarezzi con le parole tutte blu
sulla carta. Ti bacio le belle labbra
di parole, di verbi e congiunzioni.
E godo del sostantivo: passione.

[Immagine: FK – Findus lights.]

11 dicembre 2010

24 h [dalle 23.00 alle 2.30]

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 21:31

franzvert

E’ che la fine da cani si prossima
ad ogni nostra fede, alla spinta
dei denti nella notte, al sonno
agitato. Dove sei pace? Sei via,
allo sciopero della vita, del coito
d’amore; sei un ricordo e forse
nemmeno, sei un legno di mare
gettato sulla spiaggia, ben prima
che un cane col muso se lo prenda. (more…)

Valentino G. Colapinto recensisce “1975” per Liberidiscrivere.

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 19:37

“>Ecco la recensione.

Older Posts »

Powered by WordPress