The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

31 agosto 2010

L’escursione #3

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:46

charles-baudelaire

La notte ci percuote,
il tamburo di latta
batte incessante disillusi rintocchi
di tempo – illudersi è sparire, fare
la fine d’ogni specie rara, bestie
da zoo di provincia che grattano
le zampe su piastrelle sporche. (more…)

30 agosto 2010

L’escursione #2

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:42

pasolini[1]

Io ci sarò, con tutto il mio entusiasmo
nel plotone d’esecuzione, fronte a Baricco.
Se occorre, sarò l’uomo del colpo di grazia,
perchè, che lo si creda o no, spingo alla carità.
Magari è una brava persona, magari striscia
soldi per i poveri. Però, lettori, anche mio zio
è una brava persona, ma non è uno sporco
criminale nazista della nostra letteratura. (more…)

29 agosto 2010

L’escursione #1

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 08:57

philip_roth_jrgen_frank2

Hai visto che robba? (Alberto Sordi – “Gastone”, di Mario Bonnard, 1959.)

Facciamo il gioco di chi vide in un lampo
Philip Roth che orinava L’animale morente
in un vespasiano che puzzava di morte.
Poi guarda il film che ne hanno tratto,
Ben Kingsley e Pepelope Cruz, stella:
era chiaro che da quella storia rosa
ne pisciasse fuori una telenovela
per Hollywood, Ben sa fare il gangster
e la Cruz non è una che muore, no:
al massimo sta in stato vegetativo
tutto il giorno, a mangiare tapas.
Adesso ho la prova di avere ragione
sul conto del poeta della prostata.
Roth è un bluff, ve ne accorgerete.
Come Jim Morrison, solo che quello morì
a 27 anni. I Doors erano davvero una pena
per chiunque, ma è anche vero che nel 71
la gente si faceva i pompini coi fiori
ovviamente a vicenda. (more…)

25 agosto 2010

Ipotesi

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 18:06

firepart

Potremmo, vedi,
violentemente
innamorarci
dopo il divorare
di venti avversi,
il mordere aspro
di dolori acerbi,
il ristagno molle
di una nostalgia,
socchiudere
la porta con le grazie
di un gatto teso
tra due mondi.

[Immagine: FK – Firepart.]

24 agosto 2010

Pasquale Vitagliano recensisce Un viaggio con Francis Bacon per LPELS

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 08:59

allo stand di zona due

Franz Krauspenhaar, Un viaggio con Francis Bacon, Zona 9Volt, 2010

di Pasquale Vitagliano

Dunque per filmare un pezzo di storia di Bacon era necessario andare oltre il racconto”. Franz Krauspenhaar sta raccontando un film sul grande pittore, e in realtà parla della sua stessa opera su Francis Bacon e la definisce. “Ieri rivedo attentamente Love is the devil, il film sul genio del cineasta inglese John Maybury, del 1998, con uno straordinario Derek Jacobi nei panni di Bacon. E’ un Portrait of Francis Bacon, come recita adeguatamente il sottotitolo. (…) Il regista tenta la strada della rappresentazione caotica”. Quello di Kraupenhaar non è ritratto, ma un viaggio, anche questo caotico e circolare: non una ricostruzione lineare dell’artista e della sua opera ma una immersione in apnea dentro l’anima liquefatta dell’autore-personaggio; un viaggio nel corpo umano della sua pittura. “Le figure attorno al suo sguardo impietoso si sfaldano, come si sfaldano le figure dei suoi quadri. I connotati dei visi, visti quasi tutti di profilo, si allungano e si perdono contro gli sfondi, producendo scie di luce e colore”. Il Francis Bacon di FK finisce per assomigliare all’essere umano che egli stesso ha dipinto. (more…)

16 agosto 2010

un fiore da

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 00:20

lo sguardo del lupo

un fiore dalla mia mente
una memoria perdurante

vedi le mie mani salde
riprendere il legno, la casa

salvagente, la tua bocca
salivante, la mano ardere

le ciglia assonnate, la palme
aggrovigliate al cuscino

separàti un minuto, io penso
che io sono altro da te

finché saremo parte d’ogni vite
d’ogni riflesso luce e riflettente

finché un’estate fuggirà tra l’erba
le canzonette in echi duri, cipressi

e smaglianti occhi d’oro su me, te
lucido, e bagliore bagnato tra le dita

[Immagine: FK – Lo sguardo del lupo.]

12 agosto 2010

Quando l’autunno

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 23:07

corsa di cavalli nella foschia

Dico che piove sempre in questa Milano suprema, da inferno d’amore di Coltrane, pestata in un moijto, col vino fresco
della sera. E tu sarai qui in questo spazio elettrico, curvo,
accogliente, blu, per darmi la schiena e il lucore e la mano
nel mentre, senza suono, nella Milano suprema, da inferno
nella sera, quando l’autunno è tuo, lo sai, sì, tu lo sai.

[Immagine: FK – Corsa di cavalli nella foschia.]

6 agosto 2010

Sorso

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 22:47

luex

Scintilla qualcosa di te, è il retro
di una busta, le ciocche di capelli,
i tuoi passi a circolo sul mio petto. (more…)

L’assaggio

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 18:26

abendsee 2

Mi sono ritrovato col mare nella testa, come una lama fabbricata a Lumezzane Gazzolo. Era sole, la guarnizione. Guardavo all’orizzonte e vedevo il mondo in miniatura. Il commendator Toroni faceva il suo largo alle trombe Turchetti e a te Mario Bianchi. (more…)

4 agosto 2010

I mobili

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 18:30

oroincenso

Sono fatti per durare, come
dovrebbe durare di nuovo
il tuo sorriso. I mobili, io dico,
i mobili. Rimangono solidi, forse
ci sopravvivono. Mi sono preso
un sogno di te in mezzo a sedie
e armadi. Mi sedevo a te accanto,
e mi fermavo nel tuo sorriso,
ci entravo piano, da lillipuziano. (more…)

Older Posts »

Powered by WordPress