The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

30 luglio 2009

frammenti di un discorso tragico sull’editoria italiana contemporanea

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:00

 pd1849171.jpg

i testi andanti. a cosa serve raccontare, chiarire. lucio mastronardi. calvino oh caro. bill si proprio io. giusco regulare curretto. ser-vizio all’intelligenza. pynchon, de lillo, roth. ed editoriali novecenteschi. pecoraro scalpo. un buzzati-minghi del 1950. la sòla si acquatta anche nelle collane.i testi andanti. a cosa serve raccontare, chiarire. lucio mastronardi. calvino oh caro. bill si proprio io. giusco regulare curretto. ser-vizio all’intelligenza. pynchon, de lillo, roth. ed editoriali novecenteschi. pecoraro scalpo. un buzzati-minghi del 1950. la sòla si acquatta anche nelle collane.i testi andanti. a cosa serve raccontare, chiarire. lucio mastronardi. calvino oh caro. bill si proprio io. giusco regulare curretto. ser-vizio all’intelligenza. pynchon, de lillo, roth. (more…)

28 luglio 2009

Un diverso Mein Kampf se fosse stato un romanzo?

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:00

 mulisch.jpg

Adolf Hitler fu un artista fallito prima di diventare Fuehrer e così demone principale del 900. Di un artista fallito ebbe le stigmate credenziali incise col rasoio di una frustrazione bohémienne. I suoi incubi di grandezza millenaria portarono forse all’assassinio su larga scala come, per citare dal titolo del famoso saggio di Thomas De Quincey, “una delle belle arti”. Perché se l’arte si esprime da sempre e in buona parte attraversando ogni tipo di orrore, si puo’ pure affermare – certamente azzardando- che il dittatore nazista fu un artista dell’orrore, vero e rappresentato, della peggior specie, superando qualsiasi genere di immaginazione. (more…)

25 luglio 2009

Autobiografi con nome e cognome

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:06

 curzio_malaparte.jpg

Se è vero che l’autobiografismo, in letteratura, è croce molto più che delizia di ogni scrittore che voglia trascendere il puro gusto di narrare storie un tanto al chilo con poca o nulla messa in gioco di se stessi, nel secolo da poco passato a miglior vita – quella delle antologie, della storia- si sono riscontrati significativi esempi di scrittori che dell’autobiografismo hanno fatto una bandiera, perlopiù sbrindellata e senz’altro scomoda; e tre dei maggiori del secolo sono stati nei loro libri “io narranti” che si presentavano al lettore anche nelle loro narrazioni con quel tanto di nome e cognome già presente in copertina. (more…)

22 luglio 2009

Forte segnalazione

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:33

 forte-segnalazione.jpg

Forte segnalazione, d’amore
incollato alle mani, e al resto,
insigne minuto scorso, sabbia
al sole, come oro Klondike,
come dune d’Olanda e vento
atlantico. Forte segnalazione,
bandiere d’allarme d’acqua alta,
e il serbatoio di sangue, pieno. (more…)

20 luglio 2009

Lo scrittore e l’attrice, un gioco di recitazione

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:47

 marilyn_arthur_by_richard_avedon.jpg

“Bisognerebbe scegliere per moglie solo una donna che, se fosse un uomo, si sceglierebbe per amico”. Così sentenziava lo scrittore Joseph Joubert in tempi molto lontani dai nostri.

La letteratura, dentro le proprie pagine, è sempre stata piena di amicizie, di matrimoni, di unioni, di amori e disamori. E, al di fuori – ma fino ad un certo punto- dalle trame dei romanzi, di scrittori ammogliati. D’altra parte il destino dell’uomo occidentale non è quello semplicemente di accoppiarsi, ma di identificarsi in uno status. Il matrimonio arriva prontamente in soccorso di questo bisogno che diventa destino, a volte – non voglio dire necessariamente purtroppo- davanti alle aule dei tribunali. Al di là delle storie matrimoniali dei personaggi da romanzo (Moravia, ad esempio, ne compilò un bel mucchio) abbiamo una realtà fatta di scrittori i quali, dovendo scegliere con chi unirsi in vincolo matrimoniale, scelsero – o vennero scelti – da partner che facevano il loro stesso mestiere; e qui val la pena di citare di nuovo Alberto Moravia, e dunque Elsa Morante. E oggi le coppie di scrittura si moltiplicano col moltiplicarsi delle coppie – sebbene a crescita zero in questo nostro mondo occidentale: un simile passo in avanti nello status puo’ essere utile soprattutto nelle spesso drammatiche fasi di revisione dei testi. Un collega- partner sperabilmente non invidioso e dunque amabile e complice che corregga gli strafalcioni non solo sintattici, ma anche le trame, i personaggi, finanche il corso stesso della storia narrata: una pacchia in s.p.e., un editor-ombra tra le lenzuola e di mattina a colazione, davanti al prosaico ma decongestionante caffellatte nel quale inzuppare la madeleine del momento, foriera, chissà, di futuri ricordi letterari. A chi far leggere una prima, seconda, terza, quarta stesura spesso piene d’intoppi e d’intossicazioni formali e contenutistiche se non – per usare un’antica espressione- all’amato bene? (more…)

17 luglio 2009

Accattone, quasi un autoritratto

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:07

 accattone_prov-2.jpg

Accattone fu girato da un dilettante. Pasolini nel 1961 aveva già scritto delle sceneggiature (come quella de La notte brava, il miglior film di Bolognini) ma, per la prima volta davanti alla macchina da presa, non sapeva esattamente che pesci prendere, o meglio: sapeva bene quello che voleva ma non sapeva bene come usare i pennelli per il suo quadro. Girò alcune scene ritenute insensate, la produzione non ne volle sapere, il film non si sarebbe fatto più: la sua carriera cinematografica finiva ancor prima di iniziare. Il poeta voleva farla finita, sul cinema aveva puntato tutto. Il cinema è alimentare ma non è elementare. Il cinema bisognerebbe saperlo fare, prima di farlo. Con le dovute eccezioni… (more…)

15 luglio 2009

Montagne russe tra musica ed orrori cinematografici

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:22

 peeping_070402121526641_wideweb__300x168.jpg

Ascolto per l’ennesima volta, di Erik Satie, le tre Gymnopédies del 1888, delle quali la prima viene appiccicata spesso a facile corredo d’immagini televisive documentarie, come si fa – quando si parla di guerra, olocausti e stragi – con l’Adagio for strings di Samuel Barber. (more…)

11 luglio 2009

Dieta dissociata [dissociata dieta, diet-disso, Cia.A.Ta]

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 09:11

y1plax3pej0qayntll3cxch-juq1lvpaxgqozshjxq63forbxwpkxy0zget1ls_vr9pgmemi3tru90.jpg

Questa dieta é piuttosto semplice e completa e permette un’alimentazione variata.Questa dieta é piuttosto semplice e completa e permette un’alimentazione variata.Questa dieta é piuttosto semplice e completa e permette un’alimentazione variata.Questa dieta é piuttosto semplice e completa e permette un’alimentazione variata.Questa dieta é piuttosto semplice e completa e permette un’alimentazione variata.Questa dieta é piuttosto semplice e completa e permette un’alimentazione variata. 

Lunedì

Colazione: 1 bicchiere di latte scremato con fiocchi di cereali
Spuntino: 1 spremuta di pompelmo
Pranzo: 80 g di pasta pomodoro e basilico – 150 g di carote crude condite con 1 cucchiaino di olio e succo di limone
Merenda: 1 peraaaaaaaaaaa
Cena: 150 g di polpo lesso – verdure cotte, quali vedete voi, vedete voi, voi

Oh, martedì! (ancora vivi!)

Colazione: 1 yogurt magro – 1 caffè d’orzo
Spuntino: 1 spremuta di agrumi di Sicilia
Pranzo: 150 g di dentice al cartoccio, occio, occio – insalata verde condita con 1 cucchiaino di olio e succo di limone, limone di Sicilia
Merenda: 1 kiwi della piantagione sul Garda di Fabio Testi
Cena: minestrone, one, one, di verdure e legumi – insalata verde mista!!! (more…)

9 luglio 2009

Champagne

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 10:45

 bottle_of_champagne_krug.JPG

(In ordine alfabetico)

Baby Piper
Besserat de Bellefon
Billecart-Salmon
Bollinger
Charles Heidsieck
Charles Lafitte
Comtes de Champagne
Cordon Rouge
Cristal / Cristal Roederer
Deutz
Dom Pérignon
Dom Ruinart
Duval Leroy
Gosset
Heidsieck Monopole
Krug
La Grande Dame / La Grande Dame de Veuve Clicquot
Lanson
Laurent Perrier
Louis Roederer / Roederer
Mercier
Moèt & Chandon / Moèt
Mumm/ Mumm Cordon Rouge
Nicolas Feuillatte/ Feuillatte
Perrier Jouèt
Piper Heidsieck / Piper
Pol Roger
Pommery
POP/ POP de Pommery
Ruinart
Salon
Taittinger
Veuve Clicquot
Vranken

[Da: “Champagne” – 2006 E-book Feaci Edizioni.]

7 luglio 2009

Alta letteratura [dedicato al poeta Ernst Jandl]

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 08:25

 gene-curvante.jpg

un libro
e sotto
c’è un tavolo
e sotto
c’è un pavimento
e sotto
c’è terra
e sotto
c’è il centro della terra

un libro
e sopra
c’è un soffitto
e sopra
c’è un tetto
e sopra
c’è un cielo
e sopra
c’è lo spazio
e sopra
c’è dio che legge
tutto
in edizione economica
col 100% di sconto.

[Da: “Champagne” – E Book 2006 Feaci Edizioni. Immagine: FK – Gene curvante.]

Older Posts »

Powered by WordPress