The FK experience il sito di Franz Krauspenhaar

19 febbraio 2009

Serenata maltolta

Filed under: Blog — Franz Krauspenhaar @ 23:35

 immagine-1634.jpg

La serenata maltolta nasceva da un preciso limite: quello dell’amore. Una cosa sfuggente come il mento, ma di più, in effetti. Perchè ubriacarsi di latte tutte le sere? Qualche anno fa provai con lo yogurth. Era aromatizzato al cipresso di morte. Come l’amore. Era l’amore. Mi dissero sedici passanti in coro, uscendo da un tram in corsa, quasi al mio risveglio: ” L’amore è lotta quotidiana!”. Io avevo sempre pensato fosse qualcosa di gratuito, come alla mensa dei poveri, come scavalcando i cancelli di San Siro, da ragazzo. No, no, l’amore bisognava guadagnarselo, e poi tenerlo in vita, e farne una pianta, e innaffiarla, sì, più volte al giorno. Bisognava essere guardinieri nel cuore. Io mi spurgavo di serenate maltolte mai suonate. Di rose mai acquistate e mai donate. Di lacrime mai piante. Mi spurgavo di cio’ che non avevo mai fatto.

[Immagine: FK – Anche l’occhiale vuole la sua parte.]

4 Comments

  1. ah ecco, ora sì, il senso di completezza.

    Commento by velia aleatoria — 20 febbraio 2009 @ 22:26

  2. alberto-manzi-anamente non è mai troppo tardi per le sere/nate
    per le rose
    perle lacrime
    anche
    :-)

    Commento by Miss M. — 21 febbraio 2009 @ 11:52

  3. L’amore è un battito d’ali, carissimo Franz.
    Questa tua pagina all’agro-dolce, ma forse
    più amara non lascia spazio per tutto ciò che non è stato.
    Ma, forse, può esserci.
    abbracci e abbracci
    jol

    Commento by jolanda catalano — 21 febbraio 2009 @ 20:14

  4. ciao ragazze, abbracci belli spessi!

    Commento by franz krauspenhaar — 23 febbraio 2009 @ 17:42

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.

Powered by WordPress